Giacomo Salis

Batterista e percussionista, affronta lo studio del cut- up sonoro e della ricerca noise elettronica.

Bio:

Da sempre interessato al rapporto musica-immagine, da vita al progetto Lady Radiator, con cui sonorizza il primo lungometraggio di David Lynch “Eraserhead”, che viene presentato in vari festival tra cui “Signal”, “Solo il mio nero” e “L’ immagine del suono”.
Nell’ottobre 2013 i Lady Radiator sono tra i 5 finalisti all’Ozu Short Tracks, concorso di sonorizzazione di cortometraggi capolavori dell'epoca del muto.
Con il progetto solista My Problem Child crea spazi sonori destinati ad incontrare altri linguaggi con una particolare attenzione alla video-arte, l’installazione e il teatro con un sound che oscilla tra dark ambient, noise, sperimentazione elettro-acustica. Partendo da un forte utilizzo del loop sviluppa l’ idea di una musica “orizzontale”, avvolgente, ricca di spunti cinematografici e notturni. Parallelamente all’attività da percussionista e noiser si occupa di musica applicata e sonorizzazioni.
Nel 2013 realizza le musiche per la mostra fotografica di Tomaso Spiga “interni di Donna” con una performance per elettronica e percussioni eseguita alla chiesa di San Giovanni Battista a San Sperate. Collabora con il regista Enzo Cillo, di cui ha curato la musica dei lavori “Slow”, “In the deep and dark part of the night”, “Light Night”, “ Ippodromo”, presentati in vari festival.
Per il teatro cura le musiche dell’esito scenico di Caterina Ghidini dal titolo “ Dell’unico dell’alma amato oggetto” liberamente ispirato al mito di Orfeo ed Euridice.
Ha collaborato inoltre con il regista messicano Eduardo Mayorga in alcuni suoi lavori quali “All Good Artists Go To Hell”, “The Role Of Fear – From Crime To Art – Chapter I”, The Role Of Fear – Let Jesus Fuck You! – Chapter II.
Ha curato le musiche del cortometraggio “l’Autobus” di Giovanni Columbu, e del corto “Welcome Home” di Jule Körperich.
Attualmente collabora con il percussionista radicale Paolo Sanna in un progetto di ricerca timbrica e improvvisazione non idiomatica.

Discografia

  • Paolo Sanna Okra Percussion project – Green Laya Conference (Plus timbre, 2014)
  • Giacomo Salis - Mauro Sambo - Paolo Sanna – Voglio vedere le mie montagne (Petroglyph,2016)
  • My Problem Child - Giacomo Salis/Paolo Sanna percussion duo Split Tape (Gravity's rainbow tapes,2016)
  • Casu Salis Sanna - Live al Nuovo Panificio (Floating Forest, 2016)
  • Jeph Jerman / Giacomo Salis / Paolo Sanna ‎– KIO GE (Confront recordings, 2016)
  • Giacomo Salis/Paolo Sanna Percussion duo | Live at Cavallerizza Irreale (Plus Timbre, 2017)

Raccolte e Collaborazioni

  • AA.VV. - States of Morphology - Sonologyst revisited (2014)
  • AA.VV. - Italian experimental underground 015 survey - volume II (2015)
  • AA.VV. - Italian experimental underground 015 survey - volume I (2015)
  • AA.VV. – Midnight Radio Compilation 46 (2015)
  • AA.VV. – Midnight Radio Compilation 44 (2015)
  • AA.VV. ‎– ANDREAS N°19 - We Are Charlie Tribute - Compilation Fraction – 2015
  • AA.VV. - Unexplained Sounds Group - the first annual report (Unexplained Sounds Group, 2015)
  • Paolo Sanna – Miniatura obliqua (Setola di Maiale, 2016)
  • AA.VV - Sardinia miZz miZz California (Sesto Esercizio Records, 2017)
  • AA.VV. - Microtopies 2017: 59 miniatures de música i geografia (Gràcia Territori Sonor, 2017)
  • AA.VV - Canzone Da Parati - Wall Paper Song (Murikiman,2017)